yes, they can.

Noi no.

Son contentina, dai. 
Adesso, non saprei se per ridere o per piangere, non dobbiamo perderci le dichiarazioni dei nostri governanti, che poi  l’assalto al carro del vincitore era già cominciato nei giorni scorsi.

25 pensieri su “yes, they can.

  1. giogugio

    in Italia, purtroppo, veniamo da un lungo allenamento di “tutti in aiuto del vincitore” e facciamo molta fatica a cambiare….. speriamo che stia arrivando il momento giusto anche per noi….

    P.S.:passa da me, c’è un premio per te.
    Buona giornata.

    Rispondi
  2. davidia69

    🙂 bella questa sotto di penzogi!

    stamani mia mamma è andata al mercato e un mercantino diceva ad alta voce “adesso ci faremo comandare dai nègher”

    “ecco” ha pensato mia mamma andando oltre “non ho capito cosa vendi ma non comprerei proprio niente al tuo banchetto”

    ….qui imperversa la legha più becera…..

    Rispondi
  3. auxesia1

    era una vittoria scontata, l’altro avrebbe rappresentato una scelta anacronistica.
    Sull’assalto al carro dei vincitori, escludendo i nemici storici degli americani, non credo che ci sarà nel mondo intero un solo rappresentante politico che possa fare diversamente.

    Rispondi
  4. Francesco170576

    Penso che sia prematuro gioire adesso di Obama, non ha ancora fatto nulla, Bush aveva un favore del 90% all’inizio, sappiamo come è andata a finire. ps potresti acquistare un ottimo firadischi usato o un ottimo modello nei negozi di informatica

    Rispondi
  5. tiptop

    son contentina, dicevo.
    Innanzitutto non ha lo sguardo incolore di Bush.
    Non so cosa farà, perchè poi un conto sono i programmi e poi un altro le inevitabili mediazioni, per essere il presidente di tutti.
    E’ che è il Distacco….

    Rispondi
  6. tabatha4ever

    bè … qualsiasi cosa possa poi fare Obama, difficile fare peggio di Bush che è uscito dal mandato con il record di essere stato il peggior presidente della storia.
    E comunque oltre alla pelle nera (che non è mica poco) Obama porta anche un curriculum mica da ridere … un po’ più di “cultura” agli alti vertici non fa mai male.

    Rispondi
  7. delphine56

    Qui da noi sono già riusciti a litigare per questa elezione, non hanno abbastanza occasioni per farlo, si vede….. Speriamo comunque che sia davvero un cambiamento per il mondo, o almeno l’inizio di qualcosa di nuovo

    Rispondi
  8. Mareprofondo

    They can and…we could, but…

    Sarebbe così. In realtà tutte le società industriali sono dominate da un grosso corpo centrale moderato.
    Dipende dalla segmentazione sociale prodotta dalla divisione del lavoro.

    Anche quando partiti di sinistra vanno al governo finiscono per moderare di molto i loro programmi sociali, pena l’esser spazzati via.

    Così succederà per Obama, ma non è certo indifferente che si sia affermata una rottura nella tradizione. E questo cambierà la prospettiva di molti in tutto il mondo, al di là del concreto operare della nuova amministrazione americana.

    Forse non è chiaro ma…è così, se vi pare.

    Rispondi
  9. giogugio

    Non tutti sono saliti sul carro del vincitore… Gasparri, capogruppo del PdL al Senato ha dichiarato al TG3 “Su Obama gravano molti interrogativi; con Obama alla Casa Bianca forse Al Qaida è più contenta’’. Ha perso un’altra occasione per stare zitto.

    Rispondi
  10. tabatha4ever

    in medio oriente festeggiavano perchè è stato uno smacco all’amministrazione Bush, e non possiamo che essere d’accordo!
    Che i terroristi siano più contenti come fa a dirlo lui??? Buon per loro comunque …

    Rispondi
  11. giogugio

    @ tree, l’ho sentito anche io su sky mentre stavo uscendo per andare al lavoro, mentre tornavo ci ho ripensato e mi è venuto in mente che, facendogli il verso, se parlasse di sè stesso direbbe: rifatto, basso vecchio e bianchiccio.

    Rispondi
  12. scaramouche

    Sai, qui a Roma diciamo che “ce consolamo co’ l’aijetto”.
    Magra consolazione vedere un miracolo politico, proprio là in America, dove il razzismo ha regnato per secoli.
    😦

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...