Archivio mensile:luglio 2009

gay o simili.

" Pulizia etnica"…. vi evoca qualcosa?

Annunci

piscina

Normal
0
14

false
false
false

MicrosoftInternetExplorer4

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times New Roman”;
mso-ansi-language:#0400;
mso-fareast-language:#0400;
mso-bidi-language:#0400;}

A volte mi chiedo se so ancora scrivere.

Ma non è questo il problema… occorre solo riprendere la mano, l’abitudine, perché il pensiero ce l’ho.

Come sempre, catturo sensazioni e pensieri e ironie pensando di scriverne,  ma non lo faccio e si allontanano nel tempo, perdendo di freschezza, e allora non le scrivo più.

Un po’sto avvertendo l’insofferenza a star seduta a lungo ad un tavolo, a causa forse del lavoro in ufficio che è diventato assai gravoso.

Eppure mi manca, mi manca  tanto, ed ho anche idee per costruire  qualcosa  di più di un post.

Sono nella casa di campagna, e la cicala mi fa compagnia dalla finestra aperta. Ho fotografato la piscina da megalomani comprata al piccolo principe dal suo papà, mi chiedo partendo stasera dove la mettiamo. Forse nel garage capovolta.

O forse non arriverà a stasera perché il cucciolo Boris la mangerà prima, è anche per quello che l’ho fotografata.

La Princess ha messo l’acqua, perché si riscaldi, e le cavallette ne sono state entusiaste.

I curiosi giochi della luce: se guardo fuori dalla finestra non lo vedo, se guardo nel riflesso dello specchio  c’è uno sciame di moscerini.

Sono qua, ancora una volta davanti a questa finestra, una profusione di verdi e gialli e ocra…. ma la mia vita ormai è anche un’altra.

favoletta

UN GIORNO NELLA CASA FATATA

DALL’OMBRA DEI CESPUGLI

SBUCO’ GUARDINGO UN COSINO


RICHIAMATO DAL RUMOR DI CIOTOLA CHE RISUONAVA SUL PRATO


MA AHIME’ CHE DESOLAZIONE, UN ALTRO CUCCIOLO SI ERA PAPPATO TUTTO!


MA AL COSINO NON ANDO’ TUTTO MALE PERCHE’ VENNE COCCOLATO DALLA SPLENDIDA FATA DAI CAPELLI ROSSI.