Ecco, nei giorni scorsi mi è arrivato il CD di un amico,  che non conosco di persona ma per me è un  amico. Sono brani suoi, brani e briciole di musica, di colonna sonora, tanti. Per sentirlo bene sono andata spesso in ufficio in macchina in questi giorni, è il momento in cui riesco ad ascoltare con più attenzione, e più intimità che in casa, sembra ridicolo ma è così.

E ascoltando,  e pensando a lui, sento arrivarmi da questa musica  ogni volta qualcosa di diverso, colgo un qualcosa in più, un attimo della sua ironia, tanto della sua solidità. E mi sembra che la musica sia un dono meraviglioso,  crearla comporla sentirla erompere dentro di te… un’immagine, una sensazione che non descrivi con le  parole, o coi colori. Mi chiedo come ci si senta dentro, come funzioni … glielo chiederò quando torna dalle vacanze. Sarà un po’ come lo scrivere, o il disegnare, ma mi sembra più vicino al cielo. Più facilmente immagino cosa  si provi ad eseguire un brano musicale,   precisione e  divertimento ed entusiasmo e soddifazione, senso di libertà credo…

E la musica  mi ha portato anche la sua presenza,  in un attimo in cui mi sentivo strana e qualche  lacrima voleva venire giù. Grazie.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...