Tombola!

La mamma si assesta, passando dalla carrozzina alla sedia, il suo sguardo, una volta di occhi azzurrissimi, è sempre quello di una persona che sta subendo un grande torto, ed anche il labbro inferiore ha la postura da bambina imbronciata. Il grande torto che sta ricevendo è quello di avere 99 anni, e tutti che le dicono come vorrei arrivare alla sua età e lei puntualmente li sconsiglia, e suggerisce l’età giusta, 80.  E’ Pasqua, e nella casa di riposo hanno organizzato la Grande Tombola di Pasqua: premio, un uovo di Pasqua, naturalmente. Passa l’infermiera con le cartelle, e la mamma non contenta di due, ne voleva di più, però le lasciano tre pennarelli.
Credo che la tombola sia quello che più si avvicini all’emozione del gioco delle carte, nell’attuale vita di mia madre, l’attesa del numero, e potersela prendere con la sfortuna, accidenti a quell’82, che non esce mai, e sfogare sull’82 la rabbia per l’autonomia persa, e la vita che è noiosa.  Diventa ferocissima, a tombola. Abbiamo fatto tre terne, una quaterna,  una cinquina, io ormai mi vergognavo ad alzare la mano  ” Mamma dai lasciamo vincere qualcun altro!”  figuriamoci, mi guardava con dispetto ” Ma no, ma perchè, figurati” e alzava la mano lei “Silviaaaaa” .  Secondo me la Silvia faceva finta di non vederla, ma la mamma mica rinunciava.
Bottino: un portapillole di metallo con scompartino interno (senza pillole), una specie di portacenere quadrato turcheggiante lussureggiante di brillantini, che conteneva una collana di plastica azzurra, due orecchini di plastica dorata, con clip, dalla forma di confetto, due tovagliette all’americana rosa shocking, un sacchetto con coniglietto di cioccolato e ovette.
E’ arrivato mio nipote con la sua compagna, e lui ha regalato a lei la collana di plastica azzurra.
“Ecco, la cosa più bella se la son presa loro”  recriminava la mamma, “e tu sei rimasta senza!”
Ho dovuto portarmi a casa tutto quel ben di Dio, con l’ingiunzione di non regalare niente a Rocio, la signora che viene da me e va a dare una mano alla mamma. E’ di nuovo indispettita “Ma no, ma perchè li devi dare a lei? Tienili tu” La spiegazione che magari a Rocio piacevano,  non era argomentazione sufficiente…

Annunci

3 pensieri su “Tombola!

    1. tiptop Autore articolo

      effettivamente a 90 … la signora madre… era ancora nel pieno delle sue energie, e fumava ancora il suo pacchetto quotidiano di Marlboro, anzi, due. Ricordo che volevo fidanzarla a Sirchia, quand’era ministro della Sanità.

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...