Il Discorso del Re. (Un re psicosomatico)

Già cercare un’immagine che per me rappresenti il film non è facile. Con titolo così, la gran parte delle immagini presenti nel web non fanno che riportare bocche espressioni e volti, e soprattutto il volto del Re davanti a microfoni radiofonici quasi primordiali; io cercavo qualcosa più.. ambientale.
Il film non è che sia stupefacente, e non mi piace neanche Colin Firth, ha un viso privo di connotati, mentre guadagna un sacco di punti Helena Bonham Carter, che vista in altri film mi era  sempre parsa antipatichina. 
L’impalcatura del film non è granchè originale, ma d’altra parte per raccontare una vicenda non è sempre obbligatorio esserlo, anzi,  facendolo, spesso e volentieri capita di  andare incontro a sforzature.
Il clichè: un personaggio importante ha un problema fisico, i dottoroni non funzionano,  arriva il guaritore diverso dagli schemi  cui  è abituato, dapprima entra in conflitto con lui,  poi si lascia domare e tutto finisce per il meglio. 
Alla fine, la cura consiste in iniezioni di fiducia in sè.Che poi nei modi questo Lionel Logue – chiamatelo Lionel – mi ricordava alla lontana il sig. Hulot: so che non c’entra nulla, ma nulla posso contro le mie associazioni mentali (e nulla intendo fare, mi piace che mi vengano).
Ma allora cos’ha di bello questo film?
La storia e la Storia. Per esempio, scopri che da bambina la Regina Elisabetta non portava cappellini,  curava una scuderia di cavallini a dondolo e con le rotelle, ed indossava già quei cagnetti corgi che non ha mai dismesso.
Scopri che Giorgio VI e sua moglie Duchessa di York si amavano molto, mentre invece avevi sempre sentito parlare  del grande amore di Edoardo VIII per  Wallis Simpson, che lo ha portato ad abdicare: ecco, nel  film non hanno un  grande spazio, ma sufficiente per rendersi mondanamente  odiosi.
Mentre il logopedista Logue (un nome, un programma) intuisce che la balbuzie dell’imprevisto Re  tragga origini da episodi della sua infanzia, rifletti  come la famiglia, ancorchè regale, non sia solo un rifugio sicuro  ma anche un luogo dove vengono perpetrate  volontarie ed involontarie piccole crudeltà, di quelle che ti lasciano il segno senza che tu te ne accorga. Per non parlare di quello che gli altri si aspettano da te, malgrado te.  
Lo so che si parla dell’inizio della guerra e cose così, ma io sono quella che trova i quadrifogli nel prato, il prato è lì verde che si vede già così.

Annunci

3 pensieri su “Il Discorso del Re. (Un re psicosomatico)

  1. yeah.

    la tua descrizione non ha fatto altro che rafforzare la mia convinzione che sia un film da vedere. ho visto solo un trailer di sfuggita ma è bastato per darmi l'idea che abbia "quel non so che". vorrà dire che appena esce in dvd, toglierò le ragnatele dalla scheda del videonoleggio 🙂

    Rispondi
  2. RW2punto0

    Io ne ho parlato qui.

    A mio avviso Il Discorso del Re è senz'altro un buon film a cui però manca un quid per aspirare a qualcosa di più. Esattamente come il personaggio di Colin Firth va alla ricerca della forma espositiva migliore possibile, anche la pellicola appare troppo attenta allo stile a scapito dei contenuti, finendo quindi con l'apparire poco spontanea.

    Rispondi
  3. RW2punto0

    Io ne ho parlato qui.

    A mio avviso Il Discorso del Re è senz'altro un buon film a cui però manca un quid per aspirare a qualcosa di più. Esattamente come il personaggio di Colin Firth va alla ricerca della forma espositiva migliore possibile, anche la pellicola appare troppo attenta allo stile a scapito dei contenuti, finendo quindi con l'apparire poco spontanea.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...