Per sempre

Per sempre è un termine che mi spaventa, non mi dà nessun affidamento, mi riempie di  dubbi.
Mi provoca diffidenza verso i tatuaggi e tormenti angosciosi nello scegliere le piastrelle.
Oggi mi ha incuriosito, concettualmente, un articoletto apparso sul free press Metro: Google metterà on line un milione di testi conservati nelle biblioteche nazionali di Roma e Firenze, frutto di un accordo siglato con il Ministero dei Beni e Attività Culturali "la digitalizzazione delle opere consentirà di valorizzare e conservare per sempre i capolavori della letteratura dall'antichità al 1868."
Questo "per sempre"… vuol dire che si ha assoluta fiducia che questa rete impalpabile su cui si appendono lettere a formare parole, sarà eterna, indistruttibile? 
Diciamo che è una sicurezza di conservazione in più. Diciamo che non si lasceranno ditate sui libri.
Non vorrei che il Ministero poi si sentisse implicitamente autorizzato a tagliare i fondi alle biblioteche consentendo ai topi lauti pasti.
Immagino le  pagine tabagiste vergate con inchiostro, leggeri i tratti in curva, i rettilinei più marcati. Decorazioni, illustrazioni nei loro colori vivi un po' appassiti. I libri sono anche particolari da toccare, soprattutto quelli vecchi, con il titolo inciso color oro nelle copertine, delle più varie consistenze. Che poi i libri vecchi, le loro parole,  non perdono i denti, nè hanno le rughe, nè hanno bisogno di stampelle. No, qualche ruga, potrebbero avercela, per colpa della moda, si sa che anche i pensieri si possono indossare.
Non dice nulla, l'articoletto, su come si potrà accedere a queste opere.
Di sicuro, e questo è una delle comodità della rete, non si dovrà andare a Roma o Firenze apposta, che non tutti si possono permettere un viaggio.

5 pensieri su “Per sempre

  1. carewall12

    quando ho sentito la notizia al tg ho pensato la stessa cosa..
    questa certezza sull'affidabilità della tecnologia è qualcosa di assurdo, qualcosa che non riesco a comprendere fino in fondo.. da sempre l'uomo ha cercato l'eternità nella solidità della roccia o nella maestosità dei monumenti.. adesso siamo talmente nelle mani di internet che pensiamo sia qualcosa di indistruttibile, di eterno..
    bah..
    personalmente mi fido ancora della carta stampata..
    un saluto!

    Rispondi
  2. tiptop

    amici per sempre…. quel per sempre lì non è tra quelli che mi spaventano, perchè non è una cosa che decidi, che scegli.  Un'amicizia per sempre ti accompagna nella vita… arriva, c'è…è lì.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...