Il riccio

Non ho letto il libro L’eleganza del riccio, ma tanto l’autrice non lo ha riconosciuto nel film.
Per quanto best seller, non ho ancora un parere di chi abbia letto il  libro e visto il film.
Cosa dire… che amo per principio i film francesi. Ci sono narrazioni intere nell’inquadratura  di un volto, di uno sguardo, di un sorriso che spunta e subito si nasconde,  nei dialoghi scarni.
Tra i personaggi esasperatamente caratterizzati, alcuni vere caricature,  filtrano inaspettate sintonie.
La portiera che si reca dal parrucchiere la prima volta dopo anni, e ne riesce con un altro viso, e riprende le sue attività nell’androne della lussuosa casa parigina… una semplice occhiata sospettosa allo specchio che la riflette ben pettinata con la scopa in mano, lascia capire tutto dei pensieri e delle timidezze di questa donna sciatta che torna ad aprirsi al mondo esterno.
Per non parlare dei dialoghi, l’impietosa  Paloma (la sorella si chiama Colombe, e la madre parla con le piante di casa un tot di ore al giorno) a tavola comunica al padre ministro:
"da grande farò la portiera"
"faremo di tutto perchè tu possa realizzare i tuoi sogni" risponde impertubabile il padre.
"da grande farò la portiera" dice alla portiera
"non dire sciocchezze, da grande farai la principessa" risponde lei.
Un film da vedere….è che neanche dopo la fine del film smetti di chiederti se questa portiera non fosse stata una principessa.

13 pensieri su “Il riccio

  1. Zaagsel

    fai venir voglia di andare a vedere il film
    ma anche di leggere il libro
    due cose in apparente contrapposizione
    insomma … tu crei problemi … forse meglio sorvolare

    Rispondi
  2. michelazan

    Non ho letto il libro, ma il film lo voglio vedere perchè mi incuriosisce, magari successivamente provo a leggerlo, così posso fare un confronto obiettivo.
    Un saluto,
    buon week-end.

    Rispondi
  3. paroleincornice

    i fim francesi li guardo la sera quano non mi viene il sonno, perchè mi risolvono il problema.
    Il libro al contrario mi attrae molto e appena ho finito l’attuale che sto leggendo (verso il 2017) lo compro.

    Rispondi
  4. nonnacarina

    Ho letto il libro e mi è capitato di finire la lettura nella sala d’aspetto del medico di famiglia con accanto un figlio imbarazzato dalle mie lacrime
    Il film? Non so se lo vedrò in genere – con poche eccezioni tipo la Casa degli Spiriti – la trascrizione cinematografica mi delude sempre.

    Rispondi
  5. delphine56

    Ho letto il libro e non mi ha entusiasmato, il film è inserito nella rassegna del cineforum, per cui lo vedrò anche se un pò prevenuta. Ma se l’autrice lo ha disconosciuto forse potrebbe pure piacermi

    Rispondi
  6. ilapanna

    allora, io ho sia letto il libro che visto il film…direi che sono due cose diverse e a sè stanti…però belli entrambi. magari il mio giudizio è un po’ condizionato dal fatto che vedere un film dopo aver letto il romanzo da cui è tratto mi crea automaticamente l’aspettativa che sia una versione perfettamente rispondente….e non è quasi mai così!

    Rispondi
  7. alephh

    Il libro io l’ho letto prima che diventasse un best seller, quindi non mi aspettavo molto e sono stato piacevolmente sorpreso. Il film non è brutto come dice qualcuno però non regge il confronto. Lo so che si dice spesso così, però, per esempio. per me il film "Amabili resti" e più bello del celebrato libro.
    Un saluto

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...