Riesco a mettermi a scrivere solo ora, sullo spunto offertomi ieri da Metro, il giornale free press che ogni tanto riesco ad afferrare.
Penso alle polemiche sul rinvio di Ballarò. 
E’ vero, è una scemata spostarlo, anche Ballarò potrebbe seguire il trasloco degli sfollati, una voce in più, un altro pubblico. Si parla di censura, di libertà d’espressione, ma secondo me non è questo il punto, almeno questa volta. Nulla impedisce che Ballarò possa fare un servizio la prossima volta, che i giornali possano scriverne, in un secondo momento.
Il problema è la manipolazione dell’informazione, l’utilizzo  – palese – del mezzo televisivo per fare propaganda (di regime).
Nessuno deve essere distratto da questo spettacolo, che immagino, che prevedo già.
Bisogna ingurgitare la medicina buona che ci porgono sul cucchiaio.
Vorrei guardarlo solo per vedere se ho, se abbiamo ragione.
Metro non parlava di Ballarò, parlava del freddo che fa già da quelle parti.
Diceva che quelli che andranno in una casa, stasera,  sono una minima parte.
Che gli alberghi si svuotano dagli sfollati, chi si è deciso ad andare da parenti o amici, o chi è riuscito a ristrutturare da solo la propria casa.
Che gli altri accampati andranno a riempire queste camere d’albergo.
Che ristrutturare da soli è quasi impossibile, i mutui a fondo perduto costituiti dalle banche vengono da queste concessi quando si è già fatto il 75% dei lavori, e quelli che hanno la casa in fascia A (lievemente danneggiate) sono obbligati a ristrutturarle e lasciare le tende.
Su Metro erano scritte queste cose, e si citava un giornalista free lance, Alberto Puliafito,  che non riesce a parlare con gli sfollati, non può fotografare la tendopoli, nè raggiungere all’interno del campo  chi si era detto disponibile all’intervista, e lo scrive su un blog, www.ikproduzioni/blog/ .

Annunci

22 pensieri su “

  1. lorypersempre

    Non mi stupisce, ormai viviamo in una dittatura votata dove il gran visir si permette perfino il lusso di lodarsi ad ogni piè sospinto…
    Del resto, ben sapendo quanto è edulcorata, io ricorro sempre meno alle fonti di informazione tradizionali 😦
    Leela

    Rispondi
  2. Slasch16

    Appunto Floris, incassata la solidarieta’ dei colleghi e bla bla bla, dovrebbe fare una bella puntata intervistano gli Abruzzesi, senza filtro, una informazione degna di essere tale.
    Anzi, avrebbe piu’ tempo per preparara bene.

    Rispondi
  3. RW2punto0

    Stiamo assistendo ad un inasprimento del controllo sui mezzi di informazione. Prima gli attacchi al TG3, la Repubblica e l’Unità, quindi le aggressioni a Boffo e a Fini. Adesso il mancato rinnovamento del contratto a Travaglio per Anno Zero e la vicenda Ballarò. Ciò che indigna di più è questo tentativo di normalizzare l’informazione si fa via via più sfacciato. Spero che l’opinione pubblica abbia un rigurgito di orgoglio e smetta di farsi trattare come una mandria di pecoroni ignoranti. Intanto il prossimo 19 settembre a Roma ci sarà una grande manifestazione per la libertà di informazione. Chissà che non sia il primo passo…

    Rispondi
  4. tiptop

    Mi piace il verbo “normalizzare” che ha un significato di asservire. Come se questa dovesse essere la normalità… Sigh.
    Voglio sentire cosa dicono ai tiggì della manifestazione per la libertà d’informazione. Se informeranno liberamente, voglio dire.
    Prevedo diranno che i manifestanti sono in numero inferiori alle previsioni dei comunisti.

    Rispondi
  5. tiptop

    Nel senso che da oggi è certezza?
    Questa sì che è lesiva della libertà di informazione, e sarebbe servizio pubblico.
    Certo che dipende dai punti di vista, quale sia il bene del cittadino…

    Rispondi
  6. lotrovassi

    Mah, mai guardato Porta a Porta nè Ballarò…è grave ?

    Sono d’accordo che è in atto il tentativo di controllare l’informazione (che fa seguito, peraltro, alla “bella” campagna di stampa sulla vita privata di Berlusconi…ma della levata di scudi in difesa di Sircana nessuno si ricorda più ?), ma siamo tutti lì pronti con il dito puntato…e decine di giornali, di siti web e di programmi tv ne parlano.

    Per far rabbia al Berlusca, stasera guarderò la Juve.

    😉

    Rispondi
  7. sensations

    per sapere la verità oramai meglio internet, la viva voce dei cittadini, che la tv. infatti c’è su fb un comitato di legali e cittadini che si sono offerti di sostenere personalmente con propri mezzi i giornalisti di Report:
    http://www.lucanianews24.it/?p=21784

    Sì spero che alla manifestazione di sabato participi chi è stanco di questo andazzo fortemente lesivo della libertà..

    ele

    Rispondi
  8. bicefalo

    posto ch non ho guardato mai nessun programam di informazione nemmeno quelli calcistici guardo più tutto sto can can mi pare eccessivo.
    Le case le hanno fatte bene, e altre case le faranno bene.
    Le regole per i mutui sono corrette non sono corrette perchè le hanno fatte così? in certi luoghi i soldi se li sono presi i furbi come sempre e non chi ne ha bisogno…

    CI vuole tempo per fare le cose e speriamo che le facciano e che si controllino che vengano fatte bene.

    Qua siamo sempre al visto da destra e visto da sinistra …

    Non credo affatto che sul web ci sia la verità perchè oguno distorce il mondo come meglio crede e perchè lo fa conosciamente o perchè vede solamente un pezzo del suo mondo e pensa che quello diventi universo …

    In italia manca la libertà d’informazione? forse non c’è mai stata forse ce n’è troppa … dimentichiamo come mai sono nate le veline che portavano sexy le notizie imposte dall’alto ….

    Berlusconi non so se sia il male o il bene del paese so che è diventato un fulcro attorno cui tutto si ancora e nulla si muove perchè siamo qua a discutere di infinite quisquiglie dove ognuno cerca di farsi notare urlando di più dell’avversario e non si capisce cosa venga fatto al di la dell’emergenza.

    Ma d’altra parte cosa ci aspettiamo in un paese dove viviamo sempre di emergenze e di paure?

    Ce l’emergenza informazione e libertà di stampa … sarà ma io che non guardo i telegiornali che leggo un foglietto con elefanti servo del potere … eppure ho sentito e non letto su internet che libertà di stampa è a rischio che qua nessuno sa mai niente …
    si certo sappiamo tutto del berlusca e delle sue squinzie e di altre squinzie di bari e similia ma di quello hce viene deciso davvero in parlamento non sappiamo mai niente perchè le vere decisioni prese da destra e da sinistra sono sempre chiuse in un sotto lemma di qualche maxi emendamento ma di questo non si sente mai fiatareda nessuna parte.

    Allargando l’orizzonte al resto del mondo il problema è che non crediamo più nei personaggi e questo farà si che arriveremo a credere al primo messia populista che ci farà credere di essere un angelo e li si che arriverà la dittatura ed è forse quello che ci meritiamo

    Rispondi
  9. tiptop

    ma no basta leggere con calma
    Bic scrive di corsa senza rileggere mentre fa altre due o tre cose, segue il filo dei suoi pensieri, a me sembra tutto chiaro tranne il foglietto con gli elefanti.

    Rispondi
  10. algiuga

    Sono nuovo di questo blog,che cmq trovo interessante.D’obbligo un cordiale saluto al proprietario,ciao Tiptop,buongiorno….

    Allora ho letto tutti i commenti e mi sembra che tutti siano contro il Berlusca tranne uno, e va bene così.

    Ma entrando a bomba sulle polemiche innescate da porta a porta e ballarò pensate davvero che questi siano i problemi degli italiani?

    Per quanto riguarda la libertà di informazione dei giornali e della tv e dei media in generale, non ho capito di quale libertà si parla in quanto tutti i media non sono liberi perchè devono rispondere ai loro proprietari….

    Qualcuno disse che le religioni sono l’oppio dei popoli,io penso che oggi i media sono in Italia l’oppio del popolo.

    Rispondi
  11. algiuga

    “«Pensi che (il Principe della menzogna) sia così inesperto del suo mestiere, tanto da chiederti apertamente e chiaramente
    di unirti a lui nella sua guerra contro la Verità? No, egli prima ti offre un’esca per tentarti. Ti promette libertà civili;
    ti promette uguaglianza, ti promette commercio e ricchezza, promette sgravi delle imposte; egli ti promette riforme.
    Questo è il modo in cui nasconde da te il tipo di opera nella quale ti sta cacciando; egli tenta di farti andare contro i governanti
    e i superiori; fa così egli stesso per primo, e t’induce a imitarlo; oppure ti promette illuminazione, – ti offre conoscenza, scienza,
    e filosofia, allargamento delle tue visioni. Schernisce i tempi andati, e schernisce ogni istituzione li tenga in onore.
    E’ lui a suggerirti cosa dire, e poi ti ascolta, ti loda, e ti incoraggia. Egli ti invita a salire in alto.
    Ti mostra in che modo diventare come Dio. Poi ride e scherza con te, e diventa tuo intimo amico; poi ti prende per mano,
    e intreccia le sue dita tra le tue, le afferra, e allora sei diventato suo».

    Leggendo questo brano ho pensato si riferisse al Berlusconi, poi ho letto l’autore e l’anno in cui era stato scritto :

    “Venerabile card. John Henry Newman, The Patristical Idea of Antichrist, in Discussions and Arguments, London 1907, pag. 60.”

    Rispondi
  12. gadofly

    A me scusate ..che mi fa incaxxare è che …cosa significa che la RAI ha tolto la tutela legale a REPORT ….embè ?????????? e allora ????? una trasmissione onesta che dice le cose onestamente non ha bisogno di tutele legali ….ben altre sono le trasmissioni che hanno bisogno di tutela legale con le boiate che vi inculcano . Se dici la verità non hai bisogno di tutele e ti possono denunciare quante volte vuoi hai sempre ragione , se invece fai terrorismo linguistico allora hai bisogno di essere tutelato da grandi avvocati a spese di tutti noi italiani .

    Rispondi
  13. gadofly

    Questi parlano di lesa libertà di informasione e dimenticano che stanno scrivendo le loro opinioni su un sito WEB aperto a milioni di lettori senza alcun tipo di censura….. meditate gente meditate …. e cercate di essere un attimino più equilibrati nei vostri giudizi .

    Rispondi
  14. sensations

    @bicefalo: internet pare verosimile se a dare l’informazione sono i diretti interessati no? le case consegnate appaiono eccellenti ma i soldi ce li ha messi la crocerossa!! l’ho letto in un’intervista col responsabile del servizio civile trentino che le ha costruite. non devo crederci?

    ele

    Rispondi
  15. sensations

    @bicefalo 2: esistono gruppi o singoli cittadini che sanno leggere nei sottolemmi, più di me, che magari accedono ad internet e così vengo a sapere cose di cui per ignoranza e pigrizia non so approfondire la conoscenza. mi fido di ciò che dicono. magari sono persone, amici, che già conosco. o amici di amici. non dovrei fidarmi se mi dicono che c’è una legge che lede la mia libertà? se mi spiegano per filo e per segno come ciò possa accadere? invece di blaterare qualunquisticamente “sono tutti uguali non andiamo più a votare!” ????

    ele

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...