telephone

– Oh ciao….- cavoli, la voce belante della suocera, mi ha preso di sorpresa, sono l’unica sveglia in casa…
– Dormono tutti…. – non le importa-
– Senti, quando il capofamiglia viene qui, nel pomeriggio…io adesso esco e lo lascio che dorme. gli preparo la pappa  così quando lo ha portato fuori, lo fa mangiare e poi si riaddormenta.
– Va bene, sì, mi ha detto che oggi pomeriggio doveva passare di lì.
– Ecco, però quando lo ha portato fuori, digli di non andare via subito, di restare seduto un po’ di fianco a lui sul divano a guardare la televisione, finchèsi addormenta bene.

Una cosa che non dimenticherò mai è stata la risposta di mia suocera, una mattina nella casa in campagna.
Stavo dando da mangiare al mio zoo e vedendola arrivare con la cagnetta che aveva prima dell’attuale bassotto, le ho chiesto:
– preparo la pappa anche alla Cita ?
Un nome che, quando ce la dava da tenere, mi provocava  una sorta di vergogna nel chiamarla ad alta voce per strada.
– no,no, grazie, le ho già dato il the.

6 pensieri su “telephone

  1. nonnacarina

    Ha ragione Giuogugio, l’unico modo di considerare una persona così e vederne il lato comico. Sai mi fai sentire fortunata per la suocera che ho, o meglio ho avuto, ora è una bimba molto, troppo, dipendente da me. L’altro giorno quando sono uscita dal bagno mio mi ha detto di avvisarla quando mi assento per i bisogni fisiologici, altrimenti si dispera che non mi trova e lo assilla!

    Rispondi
  2. utente anonimo

    Si,si! Il chihuaua di mia nonna Maria si chiamava Liù. Lei gli faceva il bidet proprio nel bidet (quello suo di lei).
    Quando non era impegnato in bagno, la sua attività principale era quella di trascinare degli animaletti di pelouche nella sua cuccia e possederli carnalmente. Questo ovviamente fino a che non passavo in visita io.
    In tali occasioni egli mi rincorreva per tutto l’ appartamento tinteggiato di rosso pompeiano e tentava di avvinghiarsi alla mia gamba per fare anche con i miei pantaloni quello usualmente faceva con i pelouches.
    Alla sua morte, mia nonna ha perso il senso della realtà ed ha iniziato a vedere gente che le usciva dal televisore. Quel dannato cagnino erotomane era il suo ultimo appiglio con il mondo: la sua pet therapy. Che dire….. Forse é meglio continuare a nutrire Cita di buon thé Twinnings (per i cani meglio l’ English breackfast, più energico e stimolante), sperando che campi oltre le frontiere dorate dell’ anno tremila!

    Rispondi
  3. tiptop

    Ahah Woland! Cita non c’è più da tempo, mi era abbastanza antipatica, eppure l’ho assistita quando ha chiuso gli occhi mentre la sua padrona chiacchierava di cinema col veterinario… ora ha questo bassotto, antipatico pure,ma credo ormai che queste mie simpatie non dipendano dai cani.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...