cottura al forno

Suona il cellulare in ufficio,  è tardi, la Princess certo mi immagina sulla strada del ritorno.
"Mamy, nel ripieno dei peperoni secondo te va bene se ci metto un po’ di robiola?"
"Non li ho mai fatti, ma credo sia meglio  formaggio e pane grattuggiati, o la ricotta, la robiola mi sa che diventa un po’ liquida. Prezzemolo, magari."
"Va bene, va bene"
Uscendo mi fermo dal panettiere pastafrollaio, al mattino sperando di andare al Bookcrossing e Tarocchi organizzato da Le Belle Bandiere,  avevo ordinato una sperimentata torta al limone, sono le sette e mezza e devo attendere un po’, una pensionata indecisa indicava e questo o quello sul vetro del bancone.  La mia attesa viene addolcita da un orsettino di pastafrolla.  "Ormai non esco più stasera, magari ti pago la torta adesso e la prendo domani, così la mangiamo coi colleghi in ufficio… però mi porto a casa un po’ di quello strudel lì"  sento suonare il cellulare.
"Mamy come arrotolo il polpettone?"
"Come, arrotolo…fai un rotolo, ah, lo fai su nella carta forno, un cartoccello ben chiuso, ci cuoce dentro nsenza disfarsi, e non mettere condimenti, ci mette del suo"
Arrivo finalmente a casa, che sono le otto e mezza passate, ed entro…
"Ehi si sente un po’ odore di bruciaticcio"
"Si mamy sono io!" e la Princess mostra il dorso della sua mano passato al forno "guarda se il polpettone ti sembra cotto"
"Mica si vede, è fatto su… comunque si, mi pare di sì"
"A tavola allora"
" La cena è nel piatto" sento la sua voce dalla stanza dove mi sto cambiando.
Sui nostri piatti, un peperone intero imbottito di polpettone,  sul piatto del suo compagno, che non ama i peperoni, circa sei metri di polpettone nudo.
Mi fa tenerezza la mia bambina che impara a cucinare, abbiamo affrontato recentemente circa diciotto volte gli involtini, una specialità  ormai, ed ora ad un capitolo per volta l’infinita storia delle scaloppine.  E un intermezzo di peperone ci voleva.
"Ma di solito si dividono in due, tipo barchetta, e si riempiono"
"non lo sapevo, non li ho mai visti"
esagerata, non li hai ma visti, ma dai … penso. Ma sì che li avevamo mangiati insieme al mare.

E poi io i tarocchi invece volevo proprio farmeli fare, che quelli di settembre mi sa che non ci hanno preso.

Annunci

3 pensieri su “cottura al forno

  1. auxesia1

    Fammi un favore, lascia perdere sti azzo di tarocchi, che poi dici che non ci credi ma non è vero perchè ti illudi…….

    Lascia che le cose vengano come devono venire, saperlo prima, se fosse vero, non cambierebbe ed anzi, se fossero belle notizie ti rovinerebbero la sorpresa e se fossero brutte ti getterebbero nello sconforto prima del dovuto….

    E’ come vedere un film partendo dal finale, e che caspita!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...