armonia cosmica

Tornando a casa in metropolitana scrutavo, al solito, i visi intorno a me. Un signore coi capelli bianchi, i baffi bianchi, la pelle solcata ed abbronzata, occhiali, un’aria per bene ed una camicia slacciata sul collo.Una  signora con i capelli lunghi, colorati  di un rosso spento ed un po’ stopposo, seduta e sottobraccio ad un uomo aguzzo. Una ragazza molto truccata, i sandali e lo smalto color prugna, color unghia pestata, non mi piace, adoro il mio rosso aranciato, i miei piedi sono allegri e ridono.
Una signora si alza per scendere, i nostri sguardi si incontrano, la sua pelle non più giovane, ed i capelli corti e dritti come pali, di un rosso quasi bordeaux.
Un’altra ragazza, con  lineamenti che potrebbero esser belli, straripa le forme abbondanti in una gonna stretta e cortissima, che la rende sgraziata.
Pensavo che io mi sento brutta, e che dei  "pazzi" mi hanno detto che non lo sono… guardo la mia immagine riflessa nella porta della metropolitana… i capelli colorati, ma lo ho detto al parrucchiere, quando faccio l’effetto P aolo Lim iti, capelli colorgiovane in faccia rugosissima, di avvisarmi. Non sono truccata, ma gli occhi  risaltano, sembrano più grandi forse per gli occhiali. Ho avuto la sfiga dell’acne da ragazza, che pare che a quel riguardo non sia invecchiata mai, la scollatura si difende ancora, la maglietta segue i fianchi sovrabbondanti, ed i pantaloni, ed i sandali, e le unghie rosse, naturali quelle delle mani. Ho ancora un po’ di abbronzatura. Però mi sorrido… non vedo nulla di stridente. Mi sento normale…i vestiti seguono il mio fisico. Mi sento come dire, sociale e socievole, sono lì, non ho  barriere.
Forse anche gli altri quando si guardano non si vedono nulla di stridente. Eppure li guardo, tanti hanno la bocca serrata. Tanti hanno sguardi nei quali non sembra entrare nulla. Tanti non sono quello che indossano. Li guardo e mi chiedo perchè, e come si vedono, e come scelgono.
Pensavo che la  bellezza forse deriva dall’armonia della persona, non dai tratti  e dai vestiti, ma da come ci si porge al mondo e ci si muove.

Annunci

22 pensieri su “armonia cosmica

  1. utente anonimo

    Ci risiamo. Non faccio in tempo ad assentarmi per un misero mesetto di ferie che ti ritrovo nonna, rientrata dalle vacanze, alle prese con il capofamiglia, gli animali, i capelli. Per non parlare di figli e nipoti. Ho letto quasi tutto, e avevo quasi voglia di commentare il post sui matrimoni così-così. Ma ho avuto paura di sembrare un entusiasta al rientro da una normale vacanza con la sua normale (niente affatto, mi sa) moglie, con cui vive senza sterzare da quasi trent’anni. E con entusiasmo, ovviamente (?). Siamo tutti belli, e viviamo con persone belle ogni volta che lo vogliamo. Pensaci.
    Lesorja.

    Rispondi
  2. tiptop

    Oh Beppe sei tornato! Siamo tutti belli sì se leggi il mio profilo esprimo questo concetto, ed il bello, come dice Antony, bisogna saperlo cogliere. Non volevo dire che queste persone, delle quali io ho colto solo l’aspetto esteriore e alcuni atteggiamenti, non abbiano il loro bello, a conoscerle. Mi limito ovviamente alla sensazione che mi arrivava, e diciamo che c’era questo comune denominatore, disarmonia mi è sembrata, o con se stessi, o col mondo, per l’espressione “chiusa”.

    Rispondi
  3. kalekaiagathe

    la bellezza è un fatto soggettivo? bisogna saperla cogliere? e, per dirne una, i bambini son tutti belli? e i giovani? credo ci siano dei criteri oggettivi nella valutazione.
    io spero come te di non apparire mai ridicola. le persone che hai descritto sono (si può arguire) oggettivamente brutte e appesantite in questo dal cattivo gusto. il brutto ridicolo è uno spettacolo che non mi fa ridere, mi dà pena. mentre il brutto “bello” mi affascina. un uomo non bello ma elegante e comunicativo (anche se non ci parli, noti il suo sguardo aperto sul mondo) io lo colloco tra i belli.

    Rispondi
  4. tiptop

    Credo che la bellezza sia una sensazione, e quindi soggettiva. Ed è data da un insieme di cose diversamente combinate, che appunto dia armonia. E di converso la bruttezza. Ma le persone che ho intravisto non è che siano oggettivamente brutte, le ho percepite “stonate” io.

    Rispondi
  5. davidia69

    tiptop scusa sai, ma quella foto, daiii, quella foto……io comunque mi vedo bruttassai ma dentro forse no, sono un po’ carina…..fuori sono truce ma forse saranno le sopracciglia scure e gli occhi grandi e scuri….però un po’ sono migliorata da quando non mi mangio più le unghie….

    saluti!

    Rispondi
  6. gh7

    Se il Bardo dice che The beauty’s in the eyes of the beholder, bòn, qualche ragione ce l’avrà avuta (ma forse il Bardo era una cooperativa, come sibila il simpatico poeta genovese Gino Montale, e allora boh)

    Rispondi
  7. kalekaiagathe

    un po’ OT? non importa, questa te la racconto. un amico di mia figlia dice: -non capisco quelli che si schermiscono dicendo “io non sono fotogenico”…ma perché come càspita credono di essere in carne ed ossa?”

    Rispondi
  8. tiptop

    Lu… io in foto “non vengo”… più di una persona ha confermato che in foto non sono io…
    ma lo ho sempre ammesso che il soggetto di partenza non è granchè!

    Rispondi
  9. kalekaiagathe

    io ho foto e diapo di quando ero giovane in cui sembro bellissima. forse lo ero, boh. beh: il massimo è quando uno ti dice “e questa fata chi è?” “io”. “urca, non sembri neanche tu!” carino, no?

    Rispondi
  10. tiptop

    mimmo, parecchie, una sola no… ;DDDD

    lu… delle mie foto, giovane e giovanissima sono visionabili in flickr alle pagine (oggi, poi cambiano via via che metto foto) 16 e 18, se fai un triste confronto con il paio di Creta e con quelle nella pagina più vecchia di Flickr… SOB!

    Rispondi
  11. utente anonimo

    Cara tiptop, ti ho riservato 2 premi sul mio blog!
    vieni a prenderli quando puoi!
    non potevi che essere in cima alla lista!
    un abbraccio!
    Juliette75! ;-)))

    P.S. è nel post datato 27/8/2008

    Rispondi
  12. ilmamba

    @ tiptop: Eh si…..Hai scritto un altro stupendo post della serie impressionista, quelli che io amo. Questo del metro’ mi ricorda una canzone degli anni anni ’70 di Baglioni “poster” che, personalmente considero tra le piu’ belle in assoluto di tutti i tempi; guarda caso, pure questa canzone era impressionista.
    Ti faccio veramente tanti complimenti per questo genere di post che pubblichi di tanto in tanto. Unica tirata di orecchie devo fartela perche’ ne scrivi troppo raramente….
    Sono veramente orgoglioso di conoscere una VERA scrittrice impressionista come te.

    Rispondi
  13. flaviablog

    Io penso che la gente invece sia spesso proprio quello che indossa. Ho guardato la gente quasi nuda, al mare e in piscina, uscire dal luogo vestita. Ebbene. Persone svestite gradevoli, una volta vestite erano all’opposto. Sgradevoli. Malconce, stonate. Parlava la loro interiorità, il loro stato d’animo. Altre, né belle né brutte se nude, vestite son quasi regali. Ne guadagnano. Non si coprono, indossano. E non è questione di denaro.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...