ritorno a casa

Fine delle vacanze, almeno di quelle previste.  Oggi raduno le mie cose, e torno a Milano, partenza nel primissimo pomeriggio per lasciare mio figlio in stazione, diretto a Ginevra.
Sono contenta della fine di queste vacanze, sono stanca di scale su e giù, di terreno sconnesso, e del letto scomodo, e di tagliare a fette il pane, filone o mica che sia, della lavatrice da convincere a centrifugare, del wc che scarica su scommessa e delle crepe che dai muri e dal pavimento mi entrano nell’anima.
Ci sono cose che non ho fatto: riordinare i documenti di casa che sono ormai quattro anni che mi seguono, ed una fotografia.
In paese c’è un bar,nato per la gioventù locale,  che si chiama Les Folies, di fianco al Bar Commercio, che ora con la chiusura  per ferie ha lasciato senza base i  vecchietti abituali frequentatori dei suoi tavolini. Insomma questi vecchietti mattinieri  li ho visti seduti in fila, alcuni con il bastone, altri no, sulle seggiole appoggiate al muro del bar ancora chiuso, sotto l’insegna Les Folies, e mi pareva una foto meravigliosa.
Non sono riuscita a far la foto perchè son timida, non ho il coraggio di inquadrarli direttamente, e da lontano senza zoom o con il cellulare si perdeva il particolare dell’insegna.
Una cosa mi mancherà, la mia sdraio sgangherata sotto l’ippocastano con la vista sulle colline.
Lì, sufficientemente lontana dalla casa per sentirmi nella mia intimità,  ho letto, ho parlato con gli amici, ho dormicchiato,  mi sono data delle risposte. Lì sono riuscita a star fuori nel fresco della sera a guardare le stelle che non cadevano, a pensare alle mie cose belle, per essere pronta col desiderio.
E stamattina presto togliendo la biancheria asciutta dallo stendino pensavo che le calze di mio figlio con i diversi giorni della settimana su ogni paio si abbinano che è una meraviglia, la faccenda scorre via senza incertezze.

Annunci

15 pensieri su “ritorno a casa

  1. kalekaiagathe

    io ho crepe qui in città, qualcuna anche nell’anima, come tutti o come tutti quelli che si lasciano scalfire e penetrare dalla vita, credo. ho anche un borsone di documenti che devo riordinare. come vedi, è l’età.
    un bacio.
    lu

    Rispondi
  2. tiptop

    oh, Lu, ti consiglio le calzette che vanno in fila…

    Mimmo, la sedia bianca è per il libro, il giornale, i cellulari e gli occhiali:praticamente un comodino. Il micio, o meglio in questo caso la micia, sta posteggiata sotto, a suo rischio e pericolo.

    Rispondi
  3. myoho

    Hai sempre quel modo di raccontare le cose,che entra nell’anima…Bello il tuo luogo di incontro con i tuoi pensieri…una sserena giornata ed un abbraccio…kiara

    Rispondi
  4. Gattatequila

    Bentornata a casa e al lavoro. Chissà forse quel posto (per me magico, per te un po’ meno) ti mancherà. Speriamo di no, speriamo che il rientro a casa sia foriero di grandi cose (ma anche piccole purché positive per te!). In bocca al lupo

    Rispondi
  5. tiptop

    Lory sono d’accordo per le case tipo la mia…però un miniappartamento al mare, con un terrazzetto, dove ci arrivi in treno in un paio d’ore…che se non ci vai l’affitti..

    Falcone, ehm…anche privè.

    Akmeno, avevo provato con una M, per distinguere marito e figlio, ma poi non mi ricordavo se quelle segnate erano del marito o del figlio. E’ che in casa cominiciavamo tutti per M, ora il nipotino ci anticipa, L.

    Zaag non illuderti… sono calzini vuoti di piede

    Gh7 le mie vacanze sono così da prima del governo Spadolini… quest’anno uno strappo con Creta. E spero di ripetere!

    Antony, non oso pensare al binomio pedalini mensili e scarpette che ho vinto nel tuo blog!

    E grazie a tutti gli altri che avete sempre parole belle, grazie davvero.. sto bene.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...