I " DIVERSI"

Quello che volevo dire in un post, giorni fa, ora lo ritrovo espresso da questo articolo de La Repubblica on line di oggi
marocchina stuprata da  italiano
e non sono cambiate le mie idee sul Gay Pride, rispetto al 2006

Perchè anche questo è Gay Pride



e questo


e non solo questo, che è gioco, esibizione,
e purtroppo che poi è quello che i non diversi ricordano, e chiamano contro.
Dovrebbero fare un gay pride
 in giacca e cravatta e tailleur…
così sì che farebbero impressione.
 Quanti sono  e come NON sono diversi.

(foto prese da La Repubblica online)

Annunci

12 pensieri su “I " DIVERSI"

  1. Honissima

    Che dire: sei una che ha le idee molto chiare :). C’ero anch’io, anche se per caso, al Gay Pride. Intante le tue foto sono più belle di quelle che ho fatto io, poi non so per quale motivo non riesco a metterle sui post. Scusa se il mio commento non è abbastanza spiritoso, lo spirito è terminato da queste parti ormai ci diamo solo ai superlacolici :). Ciao, honissima

    Rispondi
  2. tiptop

    Le foto non sono fatte da me, le ho prese da Repubblica online, ora lo ho precisato sotto.
    Io non c’ero, evito la folla di solito, non mi piace.
    Per postare le foto sul blog devono avere un indirizzo internet,quindi le tue le devi mettere o sull’album foto del blog o aprirne uno tuo tipo flickr picasa e quelle cose lì.

    Rispondi
  3. treeonthehill

    Ecco, se evitassero di andare in giro così variopinti e si mostrassero “normali”, forse riuscirebbero a sottolineare meglio il concetto di parificazione a cui vogliono, legittimamente, arrivare.Anche secondo me tutto quel carnevale non li aiuta.

    Rispondi
  4. auxesia1

    Generalmente non sono molto favorevole alle giornate celebrative e vale per il gay pride come per la festa della donna.
    Come se avere una giornata dedicata creasse l’alibi ad esser dimenticati per il resto dell’anno.
    Sono convinta che la battaglia per parità e difesa dei diritti vadano combattute sul campo e comunque non durante una parata.

    Rispondi
  5. tiptop

    Infatti… la parata.
    Diciamo che una manifestazione può dare l’idea, a chi non ce l’ha, di quante persone siano omosessuali.
    E questo per evitare discriminazioni; ai singoli il farsi apprezzare sul campo… o più che farsi apprezzare, che sembrerebbe già partire da un concetto di inferiorità, che non è, non tenere in conto di essere considerati diversi. Che poi molte persone mica si vede a occhio nudo, che hanno gusti sessuali diversi. Saranno fatti propri…

    Rispondi
  6. ameya

    il mio miglio amico è gay…e lo adoro…ma perchè occorre essere pride? io mica sono pride che amo la pizza…o perchè sono castana..si E’ e basta…allora siamo tutti pride..di esistere…così si rischia di diventare pantomima…non so….

    Rispondi
  7. MDP

    boh, io non ho seguito la cosa. La mia idea sulla questione è precisa e non ci sarebbe alcuna necessità di fare Gay Pride di sorta.
    Ma i problemi non si risolvono così, secondo me…

    Rispondi
  8. tabatha4ever

    Posto due righe prese da wikipedia che spiega in “brevissimo” la nascita della giornata del Gay Pride in America. Poi non so se lo spirito delle parate italiane sia lo stesso o se alla fine è diventata solo una provocazione.

    “…I cosiddetti moti di Stonewall, chiamati anche nel loro insieme dal movimento gay americano rivolta di Stonewall, furono una serie di violenti scontri fra gli omosessuali e la polizia a New York. La prima notte degli scontri fu quella di venerdì 27 giugno 1969 poco dopo l’1:20 di notte, quando la polizia irruppe nel bar chiamato “Stonewall Inn”, un bar gay in Christopher Street, nel Greenwich Village.

    “Stonewall” (così è di solito definito in breve l’episodio) è generalmente considerato da un punto di vista simbolico il momento di nascita del movimento di liberazione gay moderno in tutto il mondo. Per questo motivo il 28 giugno è stato scelto dal movimento LGBT come data della “giornata mondiale dell’orgoglio LGBT” o “Gay pride”…”

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...