serata di ieri

La serata di ieri non è stata affatto male… insolita nel suo complesso.
Senza contare che in ambiente per lo più vetero femminista, per lo più vetero, mi sentivo straordinariamente  fresca e bellissima, dovrei andarci più spesso!
Tre o quattro uomini dispersi qua e là… li immagino devoti alle compagne, uno spontaneamente non si spingerebbe li… un po’ come i corsi di aquagym, che alla prima lezione si presenta l’unico iscritto, che sparisce per le successive 87 lezioni.
Serata di musica e lettura, inconsapevole mi sono seduta in prima fila, in una poltroncina straordinariamente stretta nella quale, ormai inamovibile, mi sono data un contegno tutta la serata. Ho anche cercato di fare foto con nonchalance e senza flash, non ho ancora la faccia tosta di quella che spiattella l’obiettivo nonostante tutto… non riesco a non pensare che a me dà fastidio, e quindi magari anche agli altri. Che invece di gente schiva schiva  mica ce n’è tanta. E quindi le foto sono così così, mi sentivo anche gli occhiali appannati dal calore animale, fuori pioveva e dentro nel circolo eravamo in un po’.
Le trombe, suonate anche contro e nell’acqua,  c’era una specie di insalatiera piena d’acqua e senza Clodoveo, ecco non mi sono mai sentita mirata da una tromba,,, che a poche decine di centimetri  mi scatarrava contro, e inspirava  e mugolava e sembrava la micia quando resta chiusa fuori dalle porte. No… la sperimentazione fonica non è per me.
Il duo di chitarre già più facile per le mie orecchie,  meglio ancora il pezzo composto dalla Mendelssohn per  pianoforte e adattato per chitarra e cantato da una soprano coreana tascabile.
Un autentico e grande  sollievo per l’anima, almeno la mia, il brano su cd  di un concerto per 4 archi  della compositrice de quo,  perchè la musica mi ostino a goderla quando mi dà una sensazione di armonia, e io sono un’ istintiva di scarne conoscenze teoriche.
Aperitivo con pistacchi e la considerazione che i pistacchi son come le olive, ti resta il guscio in mano anzichè il nocciolo, che non sai dove mettere.
Cena… con tavoli apparecchiati sul momento, con ottimo risottino agli asparagi, una frittata boh con salsa rossa roat beef ed insalata, fragole con panna, Le nostre vicine di tavolo si sono aggrappate difendendola alla loro bottiglia di vino, che avevano pagato mentre una vetera del tavolo vicino chiedeva un bicchiere, pensando che fosse offerto dal mondo delle donne.
Sono stata benissimo con la mia amica  e ne  ho conosciuto una sua, che gentilmente si è offerta di darci un passaggio e invece aveva lasciato i fari accesi. Chissà se oggi, sabato, è riuscita a recuperare la macchina.

Annunci

3 pensieri su “serata di ieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...