un amico chiede solidarietà, non per sè.

Lo aveva scritto in un commento da me nei giorni scorsi, ed io gli avevo mandato pvt :
"Come è che ti si può dare una mano?"
"Ciao Cristina, io ho inoltrato mail, il testo che compare sul post, a diverse testate giornalistiche locali, amici scrittori, blogger. Se puoi, ti chiedo di scrivere, tu e altri, a sanremonews.it e se potete anche a Beppe Grillo. La Stampa locale: enrico.ferrari@lastampa.it Tutti i modi risultano efficaci contro l’inciviltà e i pregiudizi.
Ti abbraccio e ti ringrazio.
a."

Questo è il link del suo post.

p.s. io però a Grillo non ci scrivo.

Annunci

3 pensieri su “un amico chiede solidarietà, non per sè.

  1. Seigradi

    Ho letto il post linkato e, insomma, io continuo a pensare che la libertà di ciascuno finisce nel momento in cui comincia a ledere la libertà del vicino e quindi mi domando perchè il centro andrebbe per forza di cose aperto proprio sul lungo mare, nel bel mezzo della città, e non potrebbe essere già considerato un successo aprirlo e farlo funzionare anche se non proprio vista mare.
    Cosa non ho capito?

    Rispondi
  2. tiptop

    Guarda le cose all’incontrario…se è stata data la disponibilità di un posto sul mare, perchè non devono poterci stare? appunto la libertà degli altri finisce dove comincia la loro. Non evono poter godere di qualcosa di bello?

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...