Ieri sera ero proprio stanca…andare a dormire poco dopo mezzanotte per me è eccezionale. La mia quindicina di km in bicicletta, tra andare e tornare, che non ero più allenata. Poi la sera, in giro a piedi  per i Navigli,  volevo  provare La Topaia come da suggerimento di un amico, siamo finiti  invece a cena nel posto dove eravamo andati la prima volta che lui era venuto a Milano. Anzi, abbiamo scelto anche lo stesso tavolo. L’Isola Fiorita. Specialità primi. Menù "alla canna del gas" (si chiama così, è il meno costoso, da venti euro)  bruschette tre  primi vino acqua dolce caffè. Abbiamo scelto il vassoio dei tre primi, anzi ho scelto io. Risotto coi carciofi, pappardelle pomodoro e cipolla di tropea, gnocchi con zucchine e brie. Proprio buonini, sopratutto i gnocchetti, slurp.
Ora in ufficio in macchina perchè poi il giro della spesa.  Certo che in quell’ufficio mi sembra di essere un fiore nella serra. Ad angolo, due pareti di finestre, è inizio di febbraio e ho già caldo quando c’è il sole. Se apro le finestre sul davanti, un sacco d rumore della strada, un po’ meno se  apro una di quelle di lato, ma è proprio dietro di me. Se mi porto una polo a mezze maniche da tenere in ufficio, quando vado a fare fotocopie in corridoio avrei freddo… In ogni caso, una quantità di smog immonda: lascio sul davanzale, quello laterale, a mo’ di frigo,  un sacchettino con la frutta della settimana…bianco…in un giorno diventa grigio.

PS Il flacone di alcool  denaturato che tengo nell’armadio per pulizie extra – non sono ancora arrivata a pulire i gabinetti ma i vetri sì – da rosa è diventato bianco…sarà la luce durante la giornata, quando lascio le ante aperte?

Annunci

19 pensieri su “

  1. Gattatequila

    Prima ho invidiato la tua passaggiata serale e la cenetta, a Milano c’é sicuramente molta più vita serale che non nella mia piccola città capoluogo. Poi, proseguendo nella lettura mi sono detta che sono fortunata a lavorare nel mio ufficio di pochissimi metri quadrati ma silenzioso, arieggiato e luminoso (ma se voglio ho sia le tende oscuranti che quelle ombreggianti) e a vivere nella mia casa di campagna tra due canali e in mezzo ai vigneti, non miei purtroppo.
    Tequila

    Rispondi
  2. tiptop

    Emi non avevo capito che facevi il tassista ;D

    Leela:beeeeehche schifo…

    Gattatequila – ho le veneziane, su e giu todo il giorno, come gira il sole! Non parlarmi di vigneti…

    Rispondi
  3. tiptop

    Eh no!
    Certo Tree che ti ci porto, e a Misterx non glielo dico così se viene a Milano è costretto ad andarci con me (salvo che lo guardi su internet- offro sempreuna via di fuga)

    Rispondi
  4. amoleapi

    ehehe, lavorando in una piccola azienda locale da 50 dipendenti non avrò grandi possibilità di carriera, ma almeno al di fuori della mia finestra ci sono dei prati e degli alberi (anche una grossa antenna della telefonia cellulare, piantata proprio nel vertice dei campi sportivi). ciao

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...