DAI BAULETTI ALLE BORSE, NON QUELLE SOTTO GLI OCCHI
Giorni fa sul blog di Nosacher  si cercava la soluzione ad un giallo, se la sua moto avesse il bauletto o no. Ho dato il mio contributo alla possibile soluzione, cioè che quando son passata  per Roma  sulla sua moto di bauletti ne aveva tre,  il suo, la mia borsa e me.
La mia borsa mica scherza.  E’ la  compensazione di tutte le mie ansie. Per andare   a lavorare dall’altra parte di Milano mi munisco di un bagaglio superiore a quello del mio amico e collega M. quando ha fatto un giro di due settimane in Guatemala.
Poco fa l’ho svuotata sul divano per cercare la carta di credito dell’esselunga.
Devo dire senza vergogna cosa c’è dentro?
*Nella taschina: cellulare, chiavi bici, chiavi auto, un euro, due euro (per carrelli super),abbonamento ATM, una graffetta.
Poi nella borsa
*Mazzo di chiavi di casa e non solo, il portachiavi è costituito da Babypluto, Ih Ho e  unportamonetino colombiano regalatomi dalla mia occasionale colf. Però così le chiavi le trovo subito.
*La macchina fotografica, con cappio per mettermela al collo.
*Cavetto della mia macchina fotografica, me lo porto dietro per comprane uno uguale, quando mi ricordo: è rimasto l’unico in casa, e si sono messi a usarlo anche i miei figli, non vorrei facesse la stessa fine dei loro.
*Fazzoletti di carta, fazzoletto di tela
*Custodia portaocchiali viola di plastica contenente panno per lenti
*Borsa gialla per la spesa ripiegata in suo apposito contenitore a forma di borsina…borsina mamma e borsina figlia, e ci ho cacciato dentro anche un sacchetto avanzato dell’esselunga.
*Una busta di tela grossa “portacarte” con le cose da sbrigare: contiene stabilmente da aprile la lampadina del fanale della macchina da ricomprare, morire che mi ricordi mai.
*Busta in pelle “i santi” di contenuto tecnologico: ricaricacellulare, pile ricaricabili di ricambio per la macchina fotografica, cappio per cellulare, chiavetta usb.
*Portafoglio: i soldi che ci entrano si tramutano in scontrini, una cosa che ha del miracoloso, da qualunque parte la si veda; monetine poche, bancomat, carta esselunga (se non la ributto dentro a caso, come ieri). Etichetta di mix zafferano dell’altromercato da ricomprare uguale se capita, Biglietti di appuntamenti passati dentista estetista etc.  Tessera sindacale Telefonica che non funziona più usata tre secondi dopo la prima   chiamata urbana la tengo per incazzamento forse erano i preludi alla storia adsl. Busta nimesulide iscrizione al corso di disegno dell’anno scorso ma ha la foto tessera non male, stranamente. Card shopping blu, prenatal, agoal, lesac, feltrinelli, biglietto fabbrica milanese di birre crude speciali, francobolli prioritaria, ricevuta corso di scrittura, vecchio badge, nuovo badge,  ricetta torta carote della zia, quadrifoglio secco, biglietto la miniera bed and breakfast (dove si va a cavallo al lago) card accumulo sconto solarium, biglietto pizzeria Le Castellet, tessera  kebab vicino all’ufficio
*Dulcis in fundo, bustona portadocumenti con
Matita biro temperamatitino
Limetta pinzetta specchietto
Agendina telefonica moleskine, semidistrutta
Notes looney tunes con Silvestrinoed elastico
Ehm.. un paio di… cose da donne
Pastiglie mal di testa, un paio di cerotti, due bustine di fluidificante, un nimesulide, una bustina di crema, salviettine per occhiali ed infine il portadocumenti vero e proprio con patente carta di identità una fotocopia con una lettera di mio padre a mia madre, biglietto con nuemeri utili, tessera sanitaria ancora quella vecchia, vecchio codice fisscale cartaceo per non perdere quello plastificato tessera dell’istituto dei tumori.

E’ che però non mi devono aver reso il cacciavitino, in ufficio  vengono sempre premettendo “Cri, tu che hai tutto…” perché in effetti, nel cassetto,ho anche ago e filo e  qualche bottone.

Ecco lo sapevo, deve essere il post più lungo che abbia mai scritto, forse, invece,  un po’ mi dovrei vergognare….

 

Annunci

22 pensieri su “

  1. IngliscGherl

    nn so se ho capito bene…ma hai tante borse nella borsa?
    Una specie di matrioska borsistica!?
    anch’io avevo sempre del nemesulide nella borsa che ho sostituito con le bustine d’oki (molto più dolce sullo stomaco)

    Rispondi
  2. tiptop

    ho delle buste “per argomento” se no sarebbe un casino trovare qualcosa… già lo è.
    Diciamopoi colori vivaci o pelle chiara per trovarli meglio nel buio della borsa….
    Anna, derrate alimentari no. Tutt’al più chewing gum o liquerizia.
    Un grande assente, che non ho detto perchè nel weeek end sta fuori: il libro che sto leggendo!

    Rispondi
  3. porkold

    Interessante… e scommetto che ti porti dietro questi 20kg di bagaglio a mano perchè sei convinta che siano tutte cose assolutamente necessarie.. se vuoi fare un post più lungo, dicci cosa hai in cantina :).

    Rispondi
  4. dianablu64

    Vergognarti? Perche? Io ho anche spazzola, burro cacao, cornino e tartarughina portafortuna. Poi, da non sottovalutare, 20 kg di “borsetta” sono molto più difficili da scippare e diventano un’ottima arma non convenzionale in caso di aggressione!!!! 😛

    Rispondi
  5. dannella

    Io nella mia ci ho pure: il metro allungabile, caso mai dovessi misurare qualcosa, il coltellino svizzero multiuso, utilissimo! con forbicine, limetta per unghie, coltellino, pinzetta per eventuali spine, e stuzzicadenti. Tutto in uno!

    Rispondi
  6. tiptop

    iosonoio… azzeccata…ma non so ancora volare!

    dannella, il coltellino svizzero me l’hanno rubato alla reparazione di una festa delle scuole medie… e c’erano solo genitori.

    Rispondi
  7. claudioarzani

    L’importanza di essere donna … Da bravo maschietto naturalmente tutto in tasca. Qualche giorno fa ho avuto la bella pensata di mettere il cellulare (appena preso con i punti maturati con Vodafone) nella tasca posteriore. Risultato? Cristalli liquidi in pezzi non appena mi sono seduto e sabato ne ho comprato uno nuovo. Maschio? Talvolta verrebbe da dire no, grazie.

    Rispondi
  8. tiptop

    ci provo Nos… ti do sempre retta…;-P

    claudio… non ci ho fatto caso, dove li tengono gli uomini, nelle cartelle, ma non certo quando non si lavora So che spesso andando in giro accolgo loro portafogli ed altro!

    Rispondi
  9. davidia69

    ahahahahah
    ma questa non è una borsa!
    è tipo la pubblicità della smart che il tipo tira fuori un palloncino e a forza di soffiarci dentro diventa microautomobileeeee

    😀

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...