Cupa.

Il cielo fuori è sereno, sono qui che mi affanno tra mappali e ipoteche, mi sento oppressa, non è solo il lavoro. Oggi è anche il giorno in cui bisogna dare la risposta per la partecipazione alla festa aziendale  a Roma, il 14 dicembre,  viaggio e pernottamento pagato, cena, ballo, ricchi premi e cotillons.  Le classiche situazioni che detesto. Quelle dove giri col bicchiere in mano. Vestiti eleganti. Mi conosco, dopo i primi momenti mi prende una sensazione di estraneità totale  e la necessità di andarmene, e poi sto male perchè non posso farlo. I colleghi ne stanno parlando, progettano visite alla città il giorno dopo, io me ne sento già fuori, ho bigiato l’anno scorso, ripeterò anche quest’anno. 

 Ho la sensazione come di negatività incombenti. In casa sono riaffiorate le tensioni come una volta, e mi  sento stanca anche di questo, di affrontarle e superarle.  Avrei voglia di abbandonarmi ad un po’ di dolcezza. Chiudo gli occhi e  mi sento sicura, abbracciata: una sensazione che non esiste, nella mia vita,  non esiste da anni, da quando è mancato mio padre. Quando un giorno mi era sembrato di trovarla, non era invece per me. Passerà anche questo momento, lo metabolizzerò e andrò oltre, come sempre. 

Annunci

11 pensieri su “

  1. Seigradi

    La famosa e incredibile festa aziendale a Roma per tutti! Come sprecano i soldi… (scusami, sai che ultimamente sono sensibile in materia :D)

    Ci vuole un po’ di svago, invece, per te: promesso che quando ho aggiustato la situazione qui si esce a cena per festeggiare!… Avrei giusto intenzione di riunire un po’ di persone in quel di Milano…

    Rispondi
  2. utente anonimo

    Un po di svago lontano da casa potra’ farti solo bene, secondo me.E’ pur sempre una vacanza dalla quotidianita’! Anna

    Rispondi
  3. Comicomix

    Per quanto riguarda le feste aziendali, sono d’accordo con te, sono delle piccole cose inutili e sgradevoli.

    Per il resto, da lontano, un piccolo sorriso per te….
    Mister X di Comicomix

    Rispondi
  4. ninasvd

    tesoro, forse in questo momento nn staresti bene in nessun posto. Coi rovi che hai dentro nn è facile andare avanti.
    Io un’idea ce l’avrei, andiamo in una beauty-farm, ci rimettiamo in forma, lunghe passeggiate, bei paesaggi autunnali, tipo autunno in New York,ci raccontiamo ed io ti corteggio un po. Audace!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...