1 2 3 4 5 6 7 8 9 10…. scrivo.
Non lo so, pagina bianca da riempire.
Che questo tempo più ridotto, e concentrato, in cui sto online non è tutto sommato male.
Ieri ho messo a posto un po’ di carte, quel lavoro che mi incombe implacabile  e non faccio mai.
In fondo ultimamente la chat mi prende poco, non ho tanta voglia di stare lì a scrivere quando ci sono i telefoni. Va bene per nuove conoscenze, e mi va bene con vecchi amici, che non importa se sei sempre lì, si va si viene  si legge si scrive altro, e ogni tanto ci si lancia una voce..
Stasera ho dormito, ed ora sono sveglia come un grillo.
Ero riluttante ad alzarmi dal divano, nonostante la Princess mi continuasse a chiamare, passata la mezzanotte. Così è successo il miracolo. La Princess, che con il suo L. era arrivata dopo a mangiare, giusto in tempo per dirmi buonanotte che mi ero appena sdraiata sul divano, e ovviamente non avevo ancora riempito la lavapiatti. Insomma,  visto che non mi alzavo dal divano la Princess l’ha riempita e l’ha fatta andare. Non sono invece accaduti altri due miracoli,  tipo la pattumiera che esce dal secchio si fa le sue orecchie con le cocche dei sacchetti di cellophane ( quanto mi piace la parola cellophane, scritta, chissà perchè) prende e se ne va al suo bidone in cortile, e il secondo miracolo, che  la sabbietta del gatto la segua.

Penso che i momenti in cui dormo di più sono quelli in cui maggiormente sento il bisogno di qualcuno vicino…dico qualcuno che poi magari so anche benissimo chi, per me non è poi tanto generico, siccome io non vado mai via liscia potrebbero essere anche due o tre, tanto son tutte cose così, pensieri…e almeno se mi sdraio e chiudo gli occhi ci penso e sembran veri. Se sono fortunata magari sogno pure. Adesso infatti sogno, ho passato tanto tempo che mi sembrava di non sognare mai niente, non ho mai sogni belli però, ma tanto mica si posson scegliere. E poi si passa la vita a scegliere, e magari a sbagliare, lasciamo che almeno quelli sian casuali.

Comunque sia, sarà meglio che vada a dormire, perchè se non riesco a sgrovigliare quelle masse di carta che mi ritrovo sulla scrivania dell’ufficio, ho almeno tre case che mi vanno all’asta, e invece mi propongono dei pagamenti… E’ che ci sono pratiche dove  continuano a fare opposizione, e poi opposizione all’opposizione di tizio,  e magari ci sono tanti begli immobilini, con i loro mappalini… e i loro frazionamenti di mappalini…e poi li sopprimono, e poi li rinumerano, e poi allineano il catasto terreni con quello urbano…e insomma devi capire se l’ ipoteca vetusta che hai con dei numeri è uguale ai numeri che ti ritrovi sulle visure recenti… Ti trovi mezzo metro e più  di carte in altezza e devi vagliare, capire tutto, carte ingiallite, vecchi fax sbiaditi,  magari copie e copie delle stesse cose..devi farti un’idea della situazione. Se la proposta conviene, e stendere un rapporto per la direzione,e la direzione deve deliberare. Mica un attimo, insomma. E’ che le pratiche ce le cambiano sempre… lavorare con una memoria storica sarebbe più facile.

Ringrazio sempre nella mente il mio papà che da piccolina in poltrona mi teneva sulle ginocchia e facevamo la settimana enigmistica insieme…

ecco

 pare che oggi  sia d’uopo un po’ di rosso.

ma ricordiamocelo anche domani

Annunci

26 pensieri su “

  1. Seigradi

    Il mio capo fa in fretta con le pratiche immobiliari: mi chiama, mi dice che io lavoro bene e preciso e che si fida, mi piazza in mano tutto a me e attende i risultati…
    Insomma: dovresti chiedere anche tu che ti assumano un garzone! 😀

    Rispondi
  2. virusx

    per la Birmania … pensavo di farci un post … del tipo

    se un paese ha risorse che interessano all’occidente e il regime che c’è su fa storie per venderle allora è guerra di liberazione dall’oppressore … altrimenti chissenefrega.
    con la Birmania come siamo messi?

    Rispondi
  3. tiptop

    virux con la Birmania… mica lo sapevo tanto, mi sono informata da quel punto di vista, con il governo così da decine d’anni e l’autarchia è un paese povero, mentre prima non lo era. Ha interessi economici solo con la Cina, ho chiesto ad un amico solitamente informato, in assoluto, e senz’altro più di me.

    Rispondi
  4. ilmamba

    Voi vi augurate una Birmania libera, meno oppressiva ecc ecc. Io ho sempre sostenuto che ogni popolo di ogni nazione abbia il governo che si merita. Ovvero: il popolo birmano, evidentemente, ha cio’ che si merita. Cosi’, come l’italia ha sempre avuto governi di cacca; evidentemente ce lo meritiamo. Io non ho mai creduto nei regimi dittatoriali imposti da poche persone perche’ e’ assolutamente falso! Quando un “dittatore” sale al potere e’ perche’ il suo popolo lo ha voluto. Cosi’ accadde pure in italia negli anni 30…….

    Rispondi
  5. Nuvolavola

    scusa Tip non resisto a restarmene zitta con le stronzate scritte sopra eh! ilmamba, non lo sai che chi viene eletto può fingere promettendo cose che non sono, pur di essere eletto, e poi governare in altro modo? ma che razza di ragionamento fai??? UNA DITTATURA E’ E RESTA UNA DITTATURA, da qualsiasi parte provenga! la libertà é un diritto fondamentale per la società e per l’individuo. bisogna, è un dovere civile, manifestare CONTRO ogni sopruso che schiaccia la libertà dell’uomo e cancella ogni forma di democrazia dalla sociETà. é nostro dovere RIBELLARSI per garantire a tutti i diritti alla liberta di espressione e di associazione senza timore di vessazioni, intimidazioni, violenze e detenzione arbitraria, in linea con gli standard internazionali sui DIRITTI UMANI!!! e tu dici che loro hanno il governo che si meritano e vogliono? ma come fai a sostenere una stronzata simile? la storia ti dimostra il contrario! in Italia come nel resto del mondo..
    (scusa Cri, ma certi commenti mi fanno vedere.. rosso!)

    Rispondi
  6. algaspirulina

    volevo dirti due cose:
    1. oggi mi sono vestita di rosso, per via della birmania. magari non serve a niente.
    ma in questo periodo non posso fare niente, appunto.
    quindi, al di là di tutte le polemiche, secondo me va bene così.

    2. non potendo far niente, ultimamente dormo un casino.
    dormo dall’una di notte alle sette e mezza, quando mi sveglio per tirar su i kids, fargli la colazione, controllare gli zaini e spedirli a scuola.
    ridormo dalle otto alle undici, poi mi alzo e pulisco casa, controllo la posta, telefono per implorare colloqui di lavoro, preparo il pranzo e sfamo la truppa.
    aridormo dalle due alle cinque (non sempre, ma di solito), mentre i kids sono di nuovo a scuola.
    e per addormentarmi cerco di non pensare a niente e a nessuno.

    in tutto fanno dodici ore e mezza.
    va bene che negli ultimi tre anni ho dormito circa quattro ore al giorno.
    ma, secondo te, c’è qualcosa che non va?

    Rispondi
  7. tiptop

    Ilmamba… non ritengo di essere assuefatta, sai?
    Come ho detto più volte, il fatto che ci sia il segnale di online non vuol dire che io sia lì. E tranquillo che se ho di meglio da fare, del pc non ho grande nostalgia. Se devo scegliere tra fare un rammendo e il pc…. beh scelgo il pc, ma non è assuefazione.

    Rispondi
  8. ilmamba

    @ nuvolavola : invece di dire che chi ha idee diverse dalle tue spara stronzate, prova a farti questa domanda: come mai nazioni come: Svezia, Norvegia, Finlandia, Inghilterra, Olanda, Belgio e tantissime altre non hanno mai avuto regimi totalitari? Come mai, al contrario, TUTTE le nazioni latine del globo sono state soggette a regimi ? Qui i casi sono 2: o i popoli latini sono stati TUTTI scalognati (strane coincidenze) oppure se le sono andate a cercare, oppure si meritavano quello.
    Come volevasi dimostrare….
    ps: come mai (questa e’ storia), la mafia e’ nata e prolificata nelle regioni estreme del sud?

    Rispondi
  9. Nuvolavola

    ilmamba, sfondi una porta aperta visto che in un paese latino ci sono cresciuta. e quindi ti contesto di nuovo. so di cosa parlo, forse tu no. che ne sai di culture e religioni diverse dalla tua? della storia di un paese, della loro condizione? delle invasioni subite? ci sono popolazioni povere, in cui regnano analfabetismo ed ignoranza. prendi ad esempio il Venezuela di Chavez, ora. si è fatto eleggere promettendo cose che non mantiene, e nel momento in cui lo stesso popolo si ribella arriva l’intimidazione, l’oppressione, la censura di canali televisivi, la privazione di diritti fondamentali… come mai? perchè ci sono governi democratici che pensano solo ai loro interessi e la gente si stanca, e poi arrivano regimi militari che si impongono con la forza e la violenza, imbonendo le masse ignoranti per farsi votare e salire al potere e poi vessare il loro stesso popolo. come mai? dici che se lo meritano? io no. l’ignoranza e la povertà sono forse condizioni per le quali dover essere puniti? no! bisogna aiutarla, questa gente. e nessuno si merita un regime totalitario, di destra o di sinistra che sia. mi spiace ma per me la tua tesi é una sciocchezza, qualunquista, illiberale e priva di argomentazioni valide. e ti ripeto che la storia (dal Chè a Franco, al nazismo ai dissidenti cubani, alle Ex Repubbliche Socialiste Sovietiche, al muro di Berlino) sono lì a ricordarlo e lo dimostrano..

    Rispondi
  10. ilmamba

    @ Nuvolavola : cara nuvola, tu mi dici che io non so di cosa parlo e mi chiedi: “che ne sai tu di culture e religioni diverse dalla tua?” La mia risposta e’ questa: a titolo di cronaca, ti informo che il sottoscritto ha lavorato come fotoreporter, per anni, nei paesi mediorientali e latini di ogni parte del mondo. Il sottoscritto ha fotografato la miseria, la paura, la disperazione. Mentre i ragazzi della mia eta’ ascoltavano le canzoni attraverso l’ipod in italia, il sottoscritto non aveva l’ipod in quei posti, ma ascoltava ugualmente un tipo di musica: quella prodotta dalle pallottole che mi fischiavano vicino alle orecchie mentre cercavo di fotografare la realta’ dei fatti. Percio’, come vedi, so benissimo di cosa parlo e se ho detto quello che ho detto, ci sara’ un motivo. Certo, questi argomenti sono molto delicati e per farti capire le motivazioni delle mie idee ci vorrebbero almeno dieci blog. Comunque, tu, fino ad ora non sapevi chi ero e posso capire le tue frasi a me rivolte. Ciao! Un bacione!

    Rispondi
  11. Nuvolavola

    grazie della delucidazione ilMamba. in effetti ci vorrebbero dieci blog per poterne parlare in modo più approfondito. però, se hai alle spalle tutte queste esperienze, mi chiedo come di fronte a tanta miseria e desolazione si possa pensare davvero che meritino un regime totalitario.. chissà se avremo occasione di parlarne ancora. intanto grazie della tua risposta, ricambio in saluto, buona giornata!

    Rispondi
  12. tiptop

    http://tipto[..] Venerdì 28 settembre avevo scritto il post a sfondo rosso… dicendo oggi in rosso, ma ricordiamocelo anche domani. A Radiopopolare, ma è riportato anche nei quotidiani, hanno detto che sono stati liberati alcuni dissidenti che aveva [..]

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...