Stasera presentazione di un libro- non il mio, che sta solo nella mia testa- ma il vincitore del premio Campiello Opera prima, fuori target per età ma lo ha vinto lo stesso. Fideg, Paolo Colagrande. A dire la verità non avevo nessuna voglia di andare, volevo stare in casa, e cercare di sistemare un po’ di cose, ma  poi ho risentito la voce che ieri mi diceva "sembra che vivi in un blog" e io avevo risposto un po’ sì;  così pensando, mi sono decisa e ho detto a Cyn sì vengo.Una volta di più ho constatato che non sono la donna col calice in mano che fa pi erre… Sono la ragazza col bicchiere di  vino sulla tovaglia a quadri in trattoria sotto una pergola che ride con gli amici e tira manate sul tavolo per uccidere le zanzare.
Non avevo neanche voglia di guardarmi intorno, sono le classiche circostanze in cui mi sento non esistere.   Ho comprato il libro, l’ho sfogliato, non mi sembra male. Ho salutato qualche compagno di corso. Ho visto un’editor, la prima delle due che non aveva giudicato male le letture estratte dal mio blog… mica sono andata lì a dire ehi si ricorda di me bla bla…mi sono allontanata piano, tanto per ora posso restare un puntino nel cassetto della sua memoria. Non ho visto in giro l’intellettuale casual, mi sono sembrati  tutti belli abbronzati, che poi siamo anche a Milano.
Hanno letto brani del libro. Un po’ di siparietto. Il buffet, finalmente, se non fosse che ogni volta che volevo prendere qualcosa mi si paravano davanti i capelli di Cyn. Due calici di bianco, Vi con 4 è partita. Saltellava per strada, ha anche  sbagliato macchina.
Bel posto comunque lo Spazio Tadini.

Annunci

11 pensieri su “

  1. Sandra Bolelli

    Ma è tanti anni fa! Dov’è questo Spazio Tadini? Mi piacerebbe andarci con te, se tutt’e due fossimo libere da impegni e quant’altro, sai.

    Rispondi
    1. tiptop Autore articolo

      E’ a Milano, ma davvero leggendo ti viene voglia di andarci? credevo d’essere stata scoraggiante….
      Io non ci sono più tornata ne avrei avuto l’occasione un anno dopo ma si cambiò programma, con gli amici di allora.

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...