BRRRRR!
giornata con brivido… anche se c’erano 40° di temperatura!
Stamattina alle 9 ho accompagnato la Princess alla lezione di equitazione, era tanto che non lo facevo in orario da poter restare un po’  lì, e mi sono riappropriata di cose già mie…l’odore di stalle, il rincorrersi di nitriti, il ciabattio degli zoccoli svogliati sul cemento, il rumore sordo nella sabbia al galoppo. Voglia di risalire sul cavallo, chissà col ginocchio..  se solo per salirci non dovessi farmi calare da un elicottero sulla sella…
Ma ecco succede qualcosa, il purosangue si imbizzarrisce dopo il salto del secondo ostacolo, la ragazza in sella non ce la fa a fermarlo, l’istruttore grida continuamente  REDINE DESTRA, REDINE ESTERNA, gli altri cavalli fermi nel centro del maneggio, sembra una giostra impazzita. A un certo punto la ragazza sembra non stare più in sella, si lascia scivolare giù, è in piedi e il cavallo si ferma.  Che brava quella ragazza, commenta poi una signora con l’istruttore alla fine della lezione. Brava un accidenti, risponde lui. Queste cose non dovrebbero succedere, vuol dire che hai sprecato tempo ad insegnare, redine qui, redine là, poi il cavallo non lo sanno fermare, qui dentro nel maneggio, questi cavalli…e se non sanno fare questo… è che un giorno hanno un dato  cavallo e fanno un ostacolo di due metri, e dicono Ecco so  andare a cavallo, e invece no, se poi non lo sanno fermare, è tutta apparenza!
Già…ne ho conosciuti tanti di cavalieri… l’istruttore, razionalmente , non ha tutti i torti, anche se lo spavento è stato grande per tutti. Comunque la ragazza non brava, bianca come un cencio, è risalita sul cavallo ed ha portato a termine la sua lezione…

L’altro momento di brivido…oggi ho aperto la mia stagione in piscina… Sono solita buttarmi in acqua  all’indietro dalla scaletta, di colpo, senza esitazione… e oggi ho fatto come il solito, e sono rimasta paralizzata lì, come non potessi più respirare, muovere il collo. Non stavo morendo l’acqua era solo un po’ freddina.  Sono uscita a razzo.  ippoMa poi ho familiarizzato, stando a lungo seduta sul bordo con i piedi a mollo, e sono riuscita a fare ben due bagni in una vasca semideserta nonostante la temperatura esterna. Nuotando davanti al bagnino gli ho chiesto se sapeva la temperatura dell’acqua, perchè volevo vantarmi  di aver fatto il bagno lo stesso:.. 23°, non è male! Non penso di essere dimagrita… ma condensata sì!
E in ogni caso, mentre tornavo a casa, vedevo sull’autobus gente accaldata che si sventagliava, e io non avevo caldo affatto. Effetto che non è durato per molto.  Ma poi c’è stato il temporale,  ed allora  ho aperto tutte le finestre di casa per far entrare l’aria fresca, solo che qualcuno nella via mi ha fregato cucinando un fritto misto. Ma poi le petunie del davanzale hanno vinto.

3 pensieri su “

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...